20

June

Avvio consultazione pubblica su conservazione e valorizzazione del patrimonio immateriale delle culture europee

Roma, 11 luglio 2016 – Istituto della Enciclopedia Italiana

Con la presentazione della Proposta Safeguarding and enhancing Europe’s intangible Cultural Heritage da parte del Sen. Paolo Corsini il 22 Aprile u.s all’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, si è avviato l’iter per una proposta di Risoluzione dell’Assemblea a sostegno di una strategia europea per la salvaguardia e valorizzazione dell’immenso Patrimonio Culturale immateriale che attesta la pluralità delle Culture europee.

Il passaggio da proposta a Risoluzione comporta la presa in carico da parte delle Comunità scientifiche ed educative, degli operatori del settore e dei decisori europei, ai diversi livelli, delle importanti peculiarità delle culture europee, come la estrema varietà di culture locali, la ricchezza dei patrimoni linguistici, la molteplicità dei paesaggi culturali europei.

La giornata dell’11, presso l’Istituto della Enciclopedia Italiana, segna l’avvio di una consultazione pubblica sia in modalità on line partendo dal sito www.diculther.eu, sia attraverso momenti di approfondimento specifici nelle varie sedi delle Istituzioni che costituiscono il Network DiCultHer. La consultazione terminerà per fine anno, con la produzione di un Position Paper italiano sul tema, che verrà quindi portato in Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa. Nella consultazione sarà riservata una particolare attenzione al coinvolgimento degli studenti, sia universitari che non, affinché esercitino il loro diritto di cittadinanza.

L’esplosione avvenuta nell’ultimo decennio della comunicazione internet e della produzione di contenuti digitali che consentono un accesso universale a questi patrimoni immateriali, ma anche nuove forme di conoscenza e di documentazione dello stesso, fa emergere la necessità di una forte azione europea per la salvaguardia di tale patrimonio, la sua documentazione e la sua diffusione e trasmissione alle nuove generazioni attraverso i linguaggi ad esse più familiari.

La proposta Safeguarding and enhancing Europe’s intangible Cultural Heritage presentata il 22 Aprile 2016 sembra cogliere il giusto momento per aprire un confronto europeo sul tema, dopo le rilevanti azioni promosse dall’UNESCO sin dal 2003 in tema di intangible heritage.

La consultazione rappresenta inoltre una rilevante occasione per offrire un contributo italiano all’anno europeo dedicato alla cultura (2018) verso quello Spazio Europeo della Cultura, da molti auspicato.

Per la Scuola DiCultHer, la consultazione rappresenta un ulteriore momento di riflessione per pianificare e consolidare un sistema di formazione delle competenze sul Digital Cultural Heritage che coinvolga attivamente le Università, le Scuole, i Centri di Ricerca, le Istituzioni di Alta Formazione e di cultura italiane.

Anche per queste prospettive, la Scuola a rete DiCultHer ha raccolto la sfida e la proposta presentata dal Sen. Paolo Corsini in Europa, attraverso una consultazione pubblica che parte dal network di Istituzioni che la costituiscono, ma che è aperta al contributo di tutte le Istituzioni culturali italiane che intendono partecipare.