Ecco i vincitori del concorso!

È stato annunciato oggi il vincitore della prima edizione del concorso “Crowddreaming: i giovani co-creano cultura digitale”. L’annuncio è avvenuto all’interno dell’Online Open Talk “Dalla Pietra al Bit”, organizzato da Stati Generali dell’Innovazione e dai volontari della Crowddreaming Academy all’interno della I Settimana delle Culture Digitali. Durante la mattinata Flavia Marzano, presidente degli Stati Generali dell’Innovazione, Alex Barchiesi, “fisico creativo” del GARR, Lucio Cangini, Amanuense del III Millennio, Astrid D’Eredità, archeologa digitale, e Tiziana Medici, esperta di sviluppo territoriale, hanno discusso di un mix inestricabile di monumenti, droni, teatro, promozione territoriale, licenze creative commons,archeologia, banda larga e tutto quanto è cultura digitale.

Alle 12:00 è stato annunciato il verdetto della commissione di valutazione composta da:

  • Carmine Marinucci, segretario generale della Diculther School,
  • Michele Rak, componente dell’EHL – European Panel for the European Heritage Label c/o European Commission, Directorate-General for Education and Culture
  • Fabio Ciotti, Presidente dell’AIUCD – Associazione Italiana per l’Informatica Umanistica e la Cultura Digitale
  • Flavia Marzano, Presidente dell’associazione “Stati Generali dell’Innovazione”

Il vincitore della I Edizione del concorso “Crowddreaming: i giovani co-creano cultura digitale” è la classe 5B dell’Istituto Comprensivo Statale n.6 di Quartu S. Elena (CA). Complimenti ai ragazzi e alla loro insegnante Daniela La Rocca.

Ecco il video vincitore:

Questa è la graduatoria dei primi 10 classificati:

  1. “Intreccio tra storia e leggenda: le Janas” – Istituto Comprensivo Statale n.6 – Quartu S. Elena (CA)
  2. “Sognatori Italiani” – I.C.S. Ragazzi d’Europa – Casalnuovo di Napoli (NA)
  3. “Ad Maiora” – Convitto Nazionale “Mario Pagano” I.Comprensivo e Liceo Scientifico – Campobasso
  4. “Italiani in 1B ovvero essere italiani nell’era della globalizzazione” – Istituto Mazzini ISS Savona – Savona
  5. “Italiani a tempo pieno” – IIS Duni-Levi – Matera
  6. “Sinergie” – Liceo Scientifico Statale Giovanni Keplero – Roma
  7. “Il Nido” – Istituto Comprensivo IIS Bernard – Liceo Scientifico Dante Alighieri – Ferrandina (MT)
  8. “Globalizzazione” – Istituto Comprensivo Nicola Botta – Cefalù (PA)
  9. “Il mio sito sul design italiano” – Liceo Artistico Musicale Foiso Fois – Cagliari
  10. “Cartone animato” – Istituto Tecnico Industriale “E. Barsanti” – Pomigliano D’Arco (NA) e “La cultura è la torta” – Liceo Scientifico “Alessandro Volta” – Reggio Calabria

Oltre a questi lavori sono stati valutati adeguati per essere utilizzati per la creazione del primo monumento digitale i seguenti 28 elaborati, riportati in ordine di iscrizione al concorso:

  • “La Grande Ricchezza” – Liceo Artistico Don Lorenzo Milani – Napoli
  • “Alla Ricerca del Mare” – Istituto Comprensivo Tullia Zevi – Roma
  • “Insieme si può” – 1 Circolo “Hero Paradiso” – Santeramo in Colle BA
  • “Perché è importante essere italiano in un mondo globale” – IIS “EZIO VANONI” – VIMERCATE (MB)
  • “Filmato Crowddreaming” – I.C. Villanova Mondovì – Villanova Mondovì (CN)
  • “Perché è ancora rilevante essere italiani nella incombente società globale?” – I.C. MILAZZO – Milazzo (ME)
  • “Identitalia” – LICEO SCIENTIFICO DANTE ALIGHIERI – Matera
  • “Monumento digitale” – ISIS “Majorana – Fascitelli” – Isernia
  • “L’Italia” – S.S.S. 1° GIOVANNI XXIII – Catania
  • “Il mio nome è Hope” – Scuola Secondaria di 1° grado Ciro Scianna – Bagheria (PA)
  • “Fatto in Italia” – IIS Duni-Levi – Matera
  • “L’Italia in rima” – Istituto Omnicomprensivo Mazzini – Magione (PG)
  • “Le parole raccolte” – Liceo Scientifico Statale Giovanni Keplero – Roma
  • “Questa è l’Italia” – Liceo Scientifico Statale Giovanni Keplero – Roma
  • “Generazioni a confronto” – Istituto Tecnico Economico “F. SCARPELLINI” – Foligno (PG)
  • “Antica Theate” – Istituto Comprensivo “G. Galilei” – San Giovanni Teatino (CH)
  • “Sono un italiano” – Istituto di Istruzione Superiore “E. Fermi” – Alghero
  • “Perché è ancora rilevante essere molisani nella incombente società globale” – Istituto Comprensivo di Colli a Volturno -Colli a Volturno (IS)
  • “I ragazzi del digitale vi aprono le porte di storia e leggenda” – Istituto Comprensivo Statale ” A. Mazzarella” -Cerreto Sannita (BN)
  • “Italia” – I.C. 4 De Lauzieres – Via Salute 45 Portici (NA)
  • “L’Italia che non vorresti mai lasciare” – Liceo Scientifico “Alessandro Volta” – Reggio Calabria
  • “Seguendo lo sguardo di Verricelli” – Istituto Comprensivo G. Minozzi – Matera
  • “Ha ancora senso essere italiani in questa società globale?” – Istituto Comprensivo A. Gramsci – Aprilia (LT)
  • “E se non ci fosse” – Liceo Statale “I. Gonzaga” – Chieti
  • “Fratelli d’Italia” – Liceo Don Giuseppe Fogazzaro – Vicenza
  • “I tre scarabei” – Istituto comprensivo Domenico Purificato – Roma
  • “Giocatela bene” – Istituto Secondario Superiore Mazzini Da Vinci – Savona
  • “Cittadinanza e ambiente” – Istituto Comprensivo di Mozzecane – Mozzecane (VR)

A tutti vanno i nostri ringraziamenti, i nostri complimenti e un arrivederci a presto!

Pinocchio 2.0 ed alcuni giochi in libertà

DOVE E QUANDO

Latina,

4 aprile 2016


COSA

Pinocchio 2.0 ed alcuni giochi in libertà

Due video che a titolo esemplificativo descrivono quanto avvenuto nella Settimana delle Culture Digitali 2016 e lo fanno narrando allo stesso tempo anche quanto accade da anni nella nostra sezione di scuola dell’infanzia frequentata da  bambine/i dai 3 ai 6 anni.

Nel primo video racconto Diego – immaginando di leggerle su di un foglietto – descrive regole di un gioco create-inventate ex novo, mentre Laura e Silvia giocano col proprio tablet condividendo scelte e soluzioni… il tutto si svolte ad inizio giornata, in attesa che giungano in sezione altre/i compagne/i.

Nel secondo video racconto siamo appena tornati da mensa e ognuno ha liberamente scelto con cosa e con chi giocare. C’e’ chi colora disegni al computer, chi genera fiori , altri costruiscono storie con i legnetti, chi finge di stare al telefono e chi realizza forme con tangram e blocchi logici. E visto che oggi è il compleanno di Samantha che chi disegna per lei principesse sulla coroncina di carta che riceverà in dono…


CHI

logo-dig

IC don Milani di Latina Scuola Infanzia Plesso di Via Cilea

Video @ http://blog.edidablog.it/edidablog/segnidisegni/

Il crowdfunding: strumento di formazione di nuove competenze professionali nell’ambito del Cultural Heritage

DOVE E QUANDO

Rinascimenti Sociali, Via Maria Vittoria 38, Torini

8 aprile 2016, ore 18.00, ore 19:00

 


COSA

Il crowdfunding:

strumento di formazione di nuove competenze professionali

nell’ambito del Cultural Heritage

Il crowdfunding si compone di diverse professionalità legate al marketing, alla comunicazione, al digitale che verranno illustrate dalla CEO della piattaforma stessa dr.ssa Emanuela Negro-Ferrero. Laurea umanistica, master in comunicazione d’impresa e un importante bagaglio professionale nell’ambito della comunicazione, è contributor per il documento ufficiale dell’Agenda Digitale per le sezioni dedicate al “digitale divide” e al “gender digital divide”. Durante una conversazione informale, la dr.ssa Negro-Ferrero individuerà le aree di competenza professionale legate al crowdfunding in ambito culturale indicando i percorsi formativi necessari per costruire la figura professionale del “crowdfunding manager”. Questo specifico lavoro, che racchiude dentro di sé diverse competenze, è ben conosciuto ed affermato all’estero. Vista l’espansione del fenomeno crowdfunding anche in Italia, le potenzialità esistono e vanno supportate con adeguati percorsi formativi in previsione di mettere a frutto la propria formazione all’interno di enti museali, associazioni, comuni e/o aziende.

 

 


CHI

logo rosso innamorati della cultura

Innamorati della Cultura

Info e prenotazioni: accademiadelcrowdfunding@gmail.com

I giovani co-creano cultura digitale: Open talk online e premiazione

DOVE E QUANDO

Quartu Sant’Elena

8 aprile 2016

 


COSA

I GIOVANI CO-CREANO CULTURA DIGITALE:

OPEN TALK ONLINE E PREMIAZIONE

L’iniziativa si svolge in concomitanza con l’Open Talk Online “Dalla Pietra al Bit. Le Professioni del Monumento Digitale” e coinvolge una delle classi che partecipano al concorso “Crowddreaming: i giovani co-creano cultura digitale”.
La classe parte del progetto è la 5B della scuola in via Dei Cicloni a Quartu Sant’Elena. Durante l’evento i bambini della 5B, i loro insegnanti e i mentor del CoderDojo Quartu parteciperanno insieme all’Open Talk Online e seguiranno la premiazione del concorso.


CHI

logo-coderdojo-con-testo

CoderDojo Quartu

Convegno Competenze Culturali Digitali a Confronto

DOVE E QUANDO

Roma,

Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini”

Sala degli Atti Parlamentari – Piazza della Minerva 38

mercoledì 13 aprile 2016 ore 9:30 – 13:00

 


COSA

Il CSI Piemonte è un consorzio che da quasi quarant’anni è il motore dei processi di digitalizzazione al servizio dei cittadini, della pubblica amministrazione, delle imprese.

Con questo convegno intende proporre e discutere la propria esperienza in un momento cruciale per lo sviluppo delle politiche e delle scelte strategiche. Il CSI lavora per ridurre il digital divide geografico, sociale e culturale, per lanciare una visione del digitale come grande scenario di cambiamento e come opportunità per superare contraddizioni e limiti dell’età industriale. Le nuove sfide della modernizzazione e dell’efficienza si giocano sempre più sulle infrastrutture complesse, sull’interoperabilità, sulle strategie territoriali a largo raggio. E anche sullo sviluppo delle competenze digitali e sulla diffusione di una cultura non solo tecnica, ma che trasformi la mentalità e la sensibilità della società civile.

Programma

ore 9.30 registrazione

ore 10 apertura dei lavori

introduce GIULIO LUGHI Presidente CTS CSI Piemonte, Università di Torino

ANGELO RUGHETTI Sottosegretario di Stato per la semplificazione e la pubblica amministrazione

MARIA PIA GIOVANNINI Responsabile Area PA AgID

LINO DEL FAVERO Presidente Federsanità ANCI

GIUSEPPINA DE SANTIS Assessore Innovazione Regione Piemonte

ore 10.45 COMPETENZE DIGITALI, VISIONE STRATEGICA, QUADRO ISTITUZIONALE

coordina CARLO MOCHI SISMONDI Presidente Forum PA

ANNA ASCANI Deputato, Intergruppo Innovazione

VINCENZA BRUNO BOSSIO Deputato, Intergruppo Innovazione

PAOLO COPPOLA Deputato, Intergruppo Innovazione

SANTE DOTTO Direttore progetti per la PA Consip

MICHELE PIANETTA Vicepresidente ANCI Piemonte

RICCARDO ROSSOTTO Presidente CSI Piemonte

ore 11.45 CULTURE DIGITALI, IDENTITÀ, CITTADINANZA

coordina ANTONIO CALABRÒ Responsabile Cultura di Confi ndustria

JUAN CARLOS DE MARTIN Centro Nexa, Politecnico di Torino

ROSAMARIA DI GIORGI Senatrice, Intergruppo Innovazione

FERRUCCIO FERRANTI Direttore Generale CSI Piemonte

MARIO MANZO Vicepresidente Torino Wireless

CARLO NARDELLO Direttore Sviluppo Strategico Rai

conclude

GIULIO LUGHI Presidente CTS CSI Piemonte, Università di Torino


CHI

csi-piemonte-qp

CSI Piemonte

On Twitter: #cts2016

Dalla Fanzine alla E-zine

DOVE E QUANDO

Fanzinoteca, Forlì

8 aprile 2016

 


COSA

DALLA FANZINE ALLA E-ZINE

Appuntamento alla Fanzinoteca d’Italia, la prima ed unica su tutto il territorio nazionale, per visionare esposizioni e partecipare a discussioni aperte. Con i suoi oltre 6.000 pezzi dell’Editoria fanzinara nazionale costituisce la prima ed unica importante raccolta a livello nazionale di prodotti auto-editi da questa unica ed atipica editoria. Per la Settimana delle Culture Digitali 2016 la Fanzinoteca d’Italia promuove un’esposizione di stampati e file a libera consultazione, con uno specifico percorso didattico, in grado di testimoniare come la produzione fanzinara si allinei perfettamente al percorso tecnologico digitale. L’importante mostra fanzinografica, “Dalla Fanzine alla E-zine”, prende corpo con l’intento di rappresentare al pubblico interessato il grande valore socio-culturale con una delle poche occasioni di conoscenza e comprensione del mondo fanzinaro, mettendo in luce il forte legame che accomuna il prodotto della passione fanzinara al produzione digitale. A riprova di quanto affermato sono i pezzi ciclostilati, serigrafati, fotocopiati, tipografici e digitali esposti al pubblico che, ben dimostrano come il filo conduttore di una cultura “estroversa” e atipica come quella fanzinara è l’amore per la ricerca e il tentativo di comprendere il valore reale della propria passione, avvalendosi della libertà di comunicazione, il desiderio del confronto, e l’uso dei tutte le tecnologie utili a tali scopi.


CHI

fanzinoteca-d-italia-logo

Fanzinoteca

Digital meets Culture: racconti di un incontro

DOVE E QUANDO

Bari

8 aprile ore 9:00

 


COSA

DIGITAL MEETS CULTURE:

RACCONTI DI UN INCONTRO

La giornata prevede una serie di racconti su iniziative in cui il Dipartimento di Informatica è stato protagonista, collaborando, anche a livello europeo, con altre realtà universitarie, con aziende e la Soprintendenza per i Beni Culturali.

L’evento si terrà presso il Dipartimento di Informatica alle ore 9.00.
Gli interventi saranno:
• Dall’epigrafia all’e-pigrafia;
• Nuove esperienze con la storia antica mediante le tecnologie informatiche;
• Genòmena: tecnologie digitali per la ricostruzione della memoria storica.

L’evento si concluderà con una visita alla raccolta museale del Dipartimento di Informatica.


CHI

12

Dipartimento di Informatica – Università degli Studi di Bari Aldo Moro